scrolla verso il basso
28/11/2016

Proposte d'interventi a favore dei soci interessati dal sisma discusse nel CDA del 23 Novembre

Il CDA dello scorso 23 Novembre 2016 ha discusso le proposte del Comitato di Direzione in merito agli interventi da effettuare in favore dei soci interessati dai recenti eventi sismici.

 


Di seguito i punti deliberati:

 

 

a)  Predisposizione di una o più domande di cassa integrazione in deroga nelle quali inserire prioritariamente i soci lavoratori che a causa del sisma hanno subito un'interruzione dei servizi e quindi dell'attività lavorativa per un numero di giorni superiori  a 10 tranne che per la sede di Matelica - per la quale sono stati inseriti i lavoratori anche per periodi inferiori - per un totale di 433 lavoratori.

 

 

b)  Attivazione di una verifica sui restanti casi da attivare con i responsabili di sede per eventuali altre domande.

 

 

c)  Riconoscimento del rimborso chilometrico ai dipendenti e soci con casa inagibile o sita nelle zone interdette di ogni comune costretti a trasferirsi fuori comune. Saranno pertanto retribuiti i km dall'attuale sistemazione abitativa provvisoria sino al raggiungimento del posto di lavoro (per i servizi domiciliari e/o scolastici verrà preso in considerazione il primo e l’ ultimo caso). La presente disposizione verrà applicata  dal momento della ripresa della attività lavorativa e comunque a far data dal 01/11/2016.

 

 

d)  Sospensione per i soci  con casa inagibile o sita nelle zone interdette di ogni comune, costretti a trasferirsi fuori comune, della trattenuta in busta paga delle azioni quota associativa, per n. 5 mesi (dalla retribuzione relativa al mese di novembre  2016 fino al mese di marzo 2017) salvo ulteriore verifica alla scadenza stabilita.

 

 

e)  Ampliamento del plafond per i prestiti ai soci in difficoltà finanziaria da 130 a 160 mila euro destinati ai soci  con casa inagibile o sita nelle zone interdette di ogni comune, sempre su domanda individuale, sino al 31/03/2017 salvo ulteriore verifica alla scadenza stabilita.

 

 

f)  Promozione di una sottoscrizione nell’ambito dei soci e dei dipendenti, integrata da un importo a carico della cooperativa da destinare a sostegno delle zone terremotate.

 

 

g)  Attivazione di un sostegno psicologico - attraverso psicologi specializzati nel trattamento dei traumi e la gestione delle emergenze - su richiesta dei singoli soci, con riserva di quantificare l’impegno al termine del primo mese di applicazione.

 

 

---

 

Per rispondere a tutte le comunicazioni e richieste d’informazioni che ci stanno arrivando  abbiamo predisposto un’apposita casella di posta. Potete inviare le vostre comunicazioni a emergenzaterremoto@cooss.marche.it ricordando che tutti i numeri a vs. disposizione sono sempre attivi per qualunque richiesta.

 

Ulteriori aggiornamenti sull’emergenza sismica e sulle iniziative che saranno intraprese dalla nostra Cooperativa verranno pubblicati sulla sezione “News” del nostro sito ufficiale e sulla Fan Page di COOSS Cooperativa Sociale.