scrolla verso il basso

L’attività dell’area Ricerca del Dipartimento è prevalentemente di studio e prevenzione dei fenomeni sociali, attraverso la realizzazione di progetti finanziati da programmi comunitari, nazionali, regionali e da fondi messi a disposizione da leggi di settore. Dal 2012 il Dipartimento è accreditato come Ente di Ricerca presso l’Anagrafe Nazionale delle Ricerche del MIUR.

I ricercatori di COOSS Marche possiedono un importante background nelle attività di raccolta e analisi dei bisogni, sperimentazione di soluzioni innovative e gestione di processi complessi.

Negli ultimi vent’anni, il Dipartimento ha partecipato, in qualità di coordinatore e/o di partner di consorzio, a progetti pilota e di sperimentazione all’interno dei principali programmi europei.

 

Scopri cosa facciamo e cosa puoi fare tu con noi!

ARCHIVIO PROGETTI
NOME
PROGRAMMA
STATO
AREA TEMATICA
PROGRAMMA: Ambient Assisted Living Joint
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Il progetto ELDERHOP propone un sistema tecnologico integrato in grado di sostenere e agevolare la vita quotidiana degli anziani nella mobilità, attività di shopping, partecipazione attiva nella comunità.

Il sistema ELDERHOP si compone di due elementi:

1 - un dispositivo portatile con servizi dedicati a facilitare la mobilità degli utenti e l'interazione sociale, uno shopping assistant, un sistema intelligente di promemoria e un allarme di primo soccorso;

2 - una Smart TV in grado di interagire con il dispositivo portatile.

Gli utenti, grazie a semplici dati caricati direttamente sul dispositivo portatile o attraverso la smart TV, avranno facile accesso a tutte le informazioni sulla mobilità, i trasporti pubblici, il percorso più breve per raggiungere una meta, le offerte e le promozioni nella loro città e negozi preferiti.

Il dispositivo suggerirà strade, fungerà da assistente sia lungo tragitto che durante l’attività di acquisto, dalla scelta del negozio e prodotto (lista spesa, zoom, lettore vocale, confronto prezzi, agenda, etc.) fino all’acquisto (pagamento agevolato, calcolo spesa totale, pro-memoria pin) e il rientro a casa. 

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale del progetto.

ELDERHOP - Brochure (Italiano)
ELDERHOP - Poster
Scheda del progetto: ELDERHOP

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Nel definire gli obiettivi in materia di occupazione e mobilità lavorativa, la Commissione Europea ha enfatizzato la necessità di mettere a punto procedure comuni  di valutazione delle competenze

Il progetto ECETIS ha voluto raccogliere questa sfida, proponendo e sperimentando un percorso formativo per valutatori di competenze nel settore socio-sanitario e assistenziale.

 

ECETIS si propone quindi di adattare e sperimentare un corso di formazione per valutatori di competenze, proposto dall’Università di Madrid.

Nel lungo termine, ECETIS si pone l’obiettivo di sviluppare un percorso formativo standard a livello Europeo, che possa adattarsi a tutte le situazioni di valutazione delle competenze e contribuire alla creazione di una cultura comune di valutazione.

 

Progetto ECETIS: Leaflet 2
Scheda del progetto: ECETIS
Progetto ECETIS: Leaflet 1

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

WORK-HARMONY ha lo scopo di fornire strumenti e metodologie pratiche per superare gli ostacoli e le difficoltà presenti nei sistemi nazionali e locali, in materia di conciliazione di vita e lavoro.

L’idea del progetto - già testato positivamente in Spagna - si sviluppa su una semplice esigenza: quella di cercare una risposta alla sempre più crescente esigenza di raggiungere quegli obiettivi di pari trattamento uomo-donna nell’ambito lavorativo, ostacolati da legislazioni non adeguate e da una conoscenza minima delle poche opportunità offerte dalle legislazioni stesse.

 

Per maggiori informazioni è possibile scaricare il materiale sottostante o consultare il sito ufficiale del progetto.

 

Work Harmony Newsletter 1
Work Harmony Newsletter 2
Scheda del progetto: WORK HARMONY

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Il progetto SPEAKEASY sviluppa percorsi formativi innovativi per l’apprendimento della lingua del Paese ospite da parte dei migranti in modo divertente e interattivo.

 

Il nucleo del progetto è costituito dalla sperimentazione di Club linguistici, costituti da piccoli gruppi in cui i formatori e i partecipanti si trovano a parlare di situazioni della vita reale utilizzando la lingua italiana.

 

L’aspetto creativo consiste nel fatto che i Club sono di vario tipo e vi si svolgono attività teoriche e pratiche, come giochi di ruolo, ricette di cucina, giochi cooperativi e si adattano le conversazioni al livello di conoscenza linguistica dei partecipanti.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale del progetto.

 

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

CHILDHOOD LINKS è un progetto che si occupa di minori in affido temporaneo presso comunità o famiglie. Conformemente ai principi sanciti dal Consiglio Europeo nella Dichiarazione di Stoccolma del 2003, gli operatori sociali che si occupano di questi casi devono adoperarsi per facilitare la relazione fra il minore e la famiglia di origine. Occorre pertanto fornire loro metodi e strumenti che favoriscano il mantenimento di tale relazione.

 

CHILDHOOD LINKS propone un metodo innovativo per favorire il mantenimento della relazione tra genitori e minori in affido, basato sull’identificazione dei processi decisionali alla base di determinate scelte educative da parte dell’operatore.

Il metodo, ideato e promosso dal coordinatore CEFERH (FR),  è stato adattato ai diversi contesti nazionali e quindi testato nei diversi paesi partecipanti in un  breve percorso formativo, caratterizzato dall’alternanza di lezioni frontali con attività in e-learning, supportate dalla piattaforma MOODLE.

 

Il metodo è stato valutato positivamente dai partecipanti: è stato definito uno strumento utile "per valutare le proprie azioni dal di fuori" e si è dimostrato adeguato a stimolare l’operatore a riflettere sul proprio agire professionale e sulle proprie strategie educative.

 

Per saperne di più, è possibile visionare un video informativo, consultare il sito del progetto o scaricare il materiale sottostante.

 

 

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: IPA Adriatic CBC
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

DELMVET promuove azioni innovative di capacity building e trasferimento di know how all’interno dei sistemi di VET (Vocational Education and Training – Istruzione e Formazione Professionale) delle regioni partner del bacino Adriatico, rafforzando le opportunità di sviluppo economico e sociale delle aree coinvolte.

 

DELMVET contribuisce a innovazione, miglioramento e implementazione di sistemi VET più efficaci e funzionali, attraverso l’introduzione di modelli tarati sui bisogni del territorio e gestiti localmente, nonché grazie allo scambio di buone prassi ed esperienze tra gli attori della Macro Regione Adriatica.

 

Per maggiori informazioni è disponibile il sito ufficiale del progetto.

Progetto DELMVET - newsletter 1
Progetto DELMVET - newsletter 2
Progetto DELMVET - newsletter 3
Scheda del progetto: DELMVET

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Nazionali/Regionali

Il progetto si propone la progettazione e l’implementazione di 21 percorsi di inserimento lavorativo in favore di minori stranieri non accompagnati e giovani migranti.

I percorsi sono articolati in momenti successivi che prevedono orientamento professionale, attivazione di percorsi di tirocinio formativo, accompagnamento alla ricerca attiva del lavoro, con il preciso obiettivo di trovare un'occupazione a tutti i partecipanti, a conclusione del progetto.

 

Per maggiori informazioni è attivo un blog dedicato all'esperienza, o si può consultare il sito di ItaliaLavoro, l'ente strumentale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali che agisce per promuovere e gestire azioni nel campo delle politiche del lavoro.

 

Linee guida all'inserimento lavorativo dei partecipanti al progetto
Scheda del progetto: UN LAVORO IN DOTE

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Obiettivo di MAJMIN -  Maggiori competenze per la gestione di minori devianti è incrementare la formazione professionale specifica dei professionisti implicati nella gestione della criminalità giovanile ai fini di rafforzarne il coinvolgimento, per meglio rispondere al bisogno di inclusione sociale dei minori devianti.

 

Nella situazione attuale in cui le istituzioni affrontano le trasgressioni dei giovani autori di reato cercando soluzioni, in cui i professionisti che si rapportano ai giovani devianti (coloro che offrono assistenza legale durante l’esecuzione della pena, assistenza sociale, pedagogica e psicologica, il personale infermieristico, educativo e formativo) hanno una formazione professionale minima nello specifico della devianza minorile, un curriculum e una metodologia specifica (inclusa una formazione psicologica) sono necessari.

 

Su questo aspetto si concentrano l’innovazione ed il cambiamento che il progetto intende apportare, dandone notizia sul sito ufficiale.

 

Newsletter Majmin n.1
Newsletter Majmin n.2
Newsletter Majmin n.3
Newsletter Majmin n.4
Newsletter Majmin n.5
Scheda del progetto: MAJMIN
Brochure del progetto Majmin

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Il progetto HIPE4ASD propone un breve percorso formativo, rivolto a varie figure professionali (operatori socio-sanitari, autisti, cuochi, assistenti di base, assistenti scuolabus, etc) che a diverso titolo, nell’esercizio della loro professione, si trovano ad interagire con persone con autismo.

Secondo uno studio scientifico, infatti, una persona su 150 è affetta da Disturbo dello Spettro Autistico (DSA), nel senso più ampio del termine. I soggetti con autismo sono oggigiorno sempre più integrati in una normale vita sociale e lavorativa, ma presentano caratteristiche comportamentali e relazionali particolari: chi interagisce con loro dovrebbe quindi acquisire conoscenze e abilità comportamentali chiave, per essere in grado di relazionarsi positivamente con loro.

 

Per tali ragioni è stato pensato questo percorso formativo, finalizzato all’acquisizione di conoscenze e competenze di base per comprendere, comunicare ed entrare in relazione con persone autistiche. La loro possibilità di sviluppo e inclusione sociale, infatti, dipende in maniera significativa non solo dalla qualità delle azioni riabilitative ed educative che vengono messe in atto dagli operatori specializzati, ma anche dalle modalità di approccio di tutte le persone che interagiscono con loro nell’ambiente di vita.

Il corso creato da SESAME AUTISME LANGUEDOC risponde a queste esigenze ed è l’oggetto del trasferimento HIPE4ASD.

Il progetto è inserito nel database ADAM del programma LLP 

Scheda del progetto: HIPE4ASD
Leaflet n.1 (Italiano)
Leaflet n.2 (ITA)
Newsletter (ITA)

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Ambient Assisted Living Joint
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

NACODEAL è un dispositivo tecnologico capace di sostenere e agevolare nello svolgimento delle attività quotidiane gli anziani che presentano delle difficoltà mnemoniche (c.d. perdita temporanea della memoria), attraverso un servizio di guida/orientamento che si avvale delle moderne tecnologie di Realtà Aumentata, in grado di fornire alla persona anziana una maggiore auto-sufficienza.

 

Il sistema consente all’utente di comunicare in tempo reale con i propri familiari e amici, attraverso un sistema di videochiamata e messaggistica istantanea; stimola la sua memoria attraverso esercizi e giochi di tipo cognitivo; grazie alla funzione agenda fornisce un sistema di promemoria per appuntamenti ed eventi importanti della giornata. Inoltre, un insieme di servizi di intrattenimento (TV, lettore musicale, galleria fotografica e rassegna stampa) accompagna l’anziano durante la giornata.

 

Infine, l’aspetto innovativo di NACODEAL riguarda la possibilità di proiettare immagini e video in Realtà Aumentata sulle pareti della casa dell’anziano o della struttura presso cui alloggia; queste aiutano l’anziano ad evitare pericoli e ostacoli domestici, a ricordare eventi e appuntamenti, a “vedere” la sequenza di determinate procedure e a ricevere informazioni utili per agevolare le sue attività quotidiane.

 

Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito ufficiale del progetto.

 

Articolo da "NumeroZero" sul progetto NACODEAL
Brochure finale per utenti (Italiano) - NACODEAL
Scheda del progetto: NACODEAL
Brochure finale per comunità scientifica (Italiano) - NACODEAL
Newsletter per l'utente finale (Italiano) - NACODEAL
Articolo dedicato a NACODEAL sulla rivista "Senza Età"
Estratto da "NumeroZero" sul progetto NACODEAL

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: GWS – Green and White Skills for new Jobs
STATO: In corso
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

 

GWS - Competenze Green e White per nuove forme di lavoro

Il progetto “Competenze Green e White per nuove forme di lavoro” (d’ora in poi citato come progetto GWS) è finanziato dal programma PROGRESS, nello specifico dal bando VP/2012/009, nel contesto della strategia del Pacchetto per l’Occupazione. Il progetto GWS si rivolge all'area di “apprendimento reciproco in materia di competenze e occupazione”, che mira ad incoraggiare gli scambi e l'apprendimento reciproco, nonché a migliorare il trasferimento delle politiche efficaci e delle pratiche migliori, puntando alle seguenti aree chiave di crescita per l'occupazione: economia efficiente nell'impiego delle risorse (Green Economy), economia digitale (Settore ICT) e il settore dell'assistenza sanitaria e sociale (White Jobs).

 

Obiettivi

L'obiettivo di GWS è aumentare l'offerta di formazione ed istruzione di alto livello  per i disoccupati nella regione di destinazione (Regione Spalatino-Dalmata), attraverso l'acquisizione di nuove conoscenze e di nuove competenze che rispondano alle esigenze del mercato del lavoro contemporaneo e possano essere possibile oggetto di iniziative di lavoro autonomo. Pertanto, GWS intende creare un sistema innovativo, autosufficiente e replicabile per l'integrazione nel mercato del lavoro dei disoccupati, fornendo nuovi programmi di studio per nuovi lavori, al fine di aumentare l'occupabilità del gruppo target.

Obiettivi specifici di GWS sono:

• aumentare l’occupabilità attraverso programmi formativi/educativi arricchiti dalle esperienze internazionali;

• svluppare corsi di formazione (curricula formativi) in grado di rispondere alle nuove esigenze del mercato del lavoro, nei settori Green e White, chiedendone l'approvazione da parte dell'organismo competente per l'accreditamento;

• introdurre il modello di "imprenditoria sociale", come opportunità di auto-occupazione sostenibile e durevole.

Scheda Progetto GWS

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: CIP-ICT-PSP-2011 - Programma quadro per l’innovazione e la competitività
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Il progetto FATE propone un sistema tecnologico in grado di rilevare le cadute degli anziani, integrando fra loro diversi elementi: un rilevatore di caduta; un sensore di occupazione letto; un computer ed un telefono cellulare in connessione Bluetooth; un Call-center. I vari elementi interagiscono e comunicano fra loro tramite tecnologie wireless e ad una rete interna Zigbee.


Il progetto è condotto da un consorzio internazionale composto da 10 partner ed è sperimentato in 3 paesi: Italia, Spagna ed Irlanda.

La sperimentazione italiana coinvolge 50 anziani ad alto rischio di caduta, che vivono soli in casa o con un convivente e che risiedono nella regione Marche, comprese le aree montuose e collinari. Gli utenti selezionati sono dotati dell’apparecchiatura FATE, attraverso cui vengono monitorati nell’arco dell’intera giornata.

In caso di caduta, il sistema integrato FATE invia un allarme al call-center, i cui operatori attivano i soccorsi in base alla gravità del caso, seguendo un protocollo operativo ben definito. Il call-center è attivo 24 ore al giorno per 7 giorni la settimana ed è situato presso una casa di riposo del territorio.

 

Brochure Utenti (italiano)
Brochure Ufficiale (italiano)
Scheda progetto FATE

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Scuola e integrazione sociale
STATO: In corso
AREA TEMATICA: Nazionali/Regionali

SCHOOL LAB  Laboratori di integrazione scolastica, plurilinguismo e protagonismo sociale

 

Il progetto SCHOOL LAB è cofinanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione (FEI) di Cittadini di Paesi Terzi nell’ambito del programma generale “Solidarietà e gestione dei flussi migratori”.

SCHOOL LAB  si colloca all’interno dell’AZIONE 3 dedicata alla “integrazione scolastica e inclusione sociale dei giovani stranieri” e mira a creare e sperimentare azioni pilota che accompagnano idealmente il minore straniero nel percorso di sviluppo e crescita personale, in una dimensione interculturale attraverso misure di promozione del diritto allo studio, di accompagnamento, di valorizzazione, di coinvolgimento e di partecipazione tutte ispirate al dialogo interculturale e alla piena inclusione sociale dei partecipanti.  Le azioni di SCHOOL LAB sono organizzate in 4 aree di intervento che rispecchiano la finalità generale di accompagnare l’alunno straniero durante l’intero percorso educativo, dalla prima infanzia fino all’età giovanile, considerando tutte le età dell’integrazione scolastica e sociale e fornendo una visione di insieme di come la scuola può agire.

 

I diretti beneficiari del progetto sono gli alunni e gli studenti degli IC (Istituti Comprensivi) di Ancona e del CTP EDA (Centro Territoriale Permanente per l’Educazione Degli Adulti) di Ancona, e i giovani che frequentano i servizi territoriali del Comune di Ancona. I beneficiari indiretti sono le famiglie, il sistema scolastico/ educativo/ formativo, gli educatori dei servizi delle politiche giovanili.  

Brochure School Lab
Cartolina progetto School Lab
Locandina School Lab
Locandina Azione School Lab
Scarica la scheda del progetto School Lab

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

L’obiettivo generale del progetto è quello di incrementare l’occupabilità e la posizione sul mercato del lavoro degli over 50, coinvolgendoli nel processo dell’apprendimento permanente e fornendo loro competenze da formatori per  il trasferimento di conoscenze sul lavoro, complementarmente alla loro prima occupazione professionale. Globalmente, si vuole contribuire alla Strategia Europea, che promuove l’aumento dell’occupazione e l’inclusione nell’apprendimento della popolazione tra i 20 e i 64 anni.

Visualizza il progetto sul sito: www.igtrain.eu

IGTrain Press Release
Scheda del progetto IGTrain

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Sviluppare le competenze chiave nella formazione professionale:

Strumenti Pedagogici chiave – i Saper Fare Comportamentali per l’inclusione nel lavoro

 

 

Il progetto intende trasferire e adattare strumenti pedagogici atti a sviluppare ed incrementare alcune particolari competenze trasversali, dette Saper Fare Comportamentali (competenze non tecniche quali attitudini, capacità sociali, metodologiche, psico-affettive) in contesti lavorativi.

 

Scopo generale è favorire l’inserimento stabile nel mercato del lavoro di gruppi vulnerabili poiché i “saper fare comportamentali” sono requisiti di competenze funzionali all’occupazione.

 

Le competenze Saper Fare Comportamentale vanno sviluppate, allenate ed esercitate grazie ad alcuni strumenti pedagogici, già implementati e validati da Le Forem e AID, e da trasferire ed adattare negli altri Paesi e in altri contesti lavorativi (ad es., nel settore dei servizi alla persona).

Grazie al potenziamento dei SFC, considerati strategici per trovare e mantenere un posto di lavoro, si punta a favorire l’inserimento stabile nel mercato lavorativo, in particolare di gruppi vulnerabili.

 

Obiettivi

 

Obiettivo generale è trasferire strumenti pedagogici che incentivano lo sviluppo di competenze chiave   del saper fare comportamentali in 3 settori: Costruzioni, Burotica, Servizi alla Persona.

 

Obiettivi specifici sono:

 

- Comparare ed analizzare metodi pedagogici per far emergere i fattori di successo e formulare raccomandazioni tecniche;

 

- Adattare, sulla base di una valutazione del contesto, strumenti e pratiche più pertinenti;

 

- Testare gli strumenti con soggetti in formazione;

 

- Disseminare strumenti, buone pratiche e raccomandazioni.

 

 

 

Soggetti target del progetto sono: formatori, responsabili risorse umane, persone in formazione (in cerca di lavoro).

 

 Per maggiori informazioni visitare il sito:  http://www.opc-sfc.eu/

Scheda progetto OPC - SFC

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Europe for Citizen Programme of the European Union
STATO: Terminato
AREA TEMATICA: Internazionali/Europei

Il progetto “Let’s get active! Incentivi per la partecipazione attiva dei cittadini nella vita democratica Europea” è cofinanziato dal Programma "Europa per i Cittadini" . Let’s get active! si colloca all’interno dell’ Azione 2, Misura 3 - Sostegno a favore di progetti promossi dalle organizzazioni della società civile e coinvolge COOSS e 3 NGO da Polonia, Cipro e Romania.

Dall’analisi dei contesti di riferimento emerge come nel complesso i cittadini dei paesi membri dell’Unione Europea (UE) mostrino apprezzamento per l’adesione delle loro nazioni all’UE, nonché soddisfazione e aspettative per i benefici che ne possono derivare. Tuttavia, per alcuni motivi, la maggior parte dei cittadini europei non si impegna nel processo di formazione delle politiche dell'UE. La domanda è "perché"?

L’obiettivo principale del progetto è quello di studiare le ragioni e le cause alla radice della mancata partecipazione alla vita democratica e di incrementare il livello di coinvolgimento e di partecipazione democratica dei cittadini, rendendoli consapevoli del ruolo che possono ricoprire nella formazione delle politiche dell’UE e dell’opportunità di plasmare il futuro dell’Europa.

Attraverso l’indagine online e i Forum dei Cittadini (4 nazionali e 1 internazionale) si vuole offrire uno „spazio” dove i cittadini beneficiari del progetto possano condividere informazioni, opinioni, bisogni, aspettative e idee in merito alla partecipazione democratica nella vita della UE. Le conclusioni elaborate offrono feedback e raccomandazioni per una più attiva partecipazione democratica dei cittadini europei e sono racchiuse in un documento finale. Tali soluzioni e raccomandazioni sono diffuse alle Istituzioni e Organizzazioni più rilevanti a livello nazionale ed Europeo, nonché presentate a un pubblico vasto.

 

 

Contatti in Cooss:

- FrancescaScocchera,

f.scocchera@cooss.marche.it

 

 - Romina Boraso,

r.boraso@cooss.marche.it

Risultati indagine Italia
Informazioni sul progetto
Raccomandazioni Finali
IFC-Report
Lettera per raccomandazioni finali
Report del questionario
NFC-Report Italia
Scheda Progetto
LGA! Final Prezi Presentation

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Fondazione Cariverona
STATO: In corso
AREA TEMATICA: Nazionali/Regionali

 Il progetto A.S.L.forL.E.S. è cofinanziato dalla Fondazione Cariverona, Settore Educazione Istruzione e formazione. Si propone di sostenere modelli di alternanza scuola/lavoro volti all’inclusione socio- lavorativa. Il progetto nasce infatti in osservanza delle “Linee Guida per l’Alternanza Scuola Lavoro” del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca del’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche, come risposta a concrete esigenze del territorio - bisogni intersettoriali e traversali specifici in riferimento alla realizzazione di iniziative di alternanza scuola/lavoro, di proposte formative e di attivazione di stage/work experience.

Il partenariato apporta un valore aggiunto alla realizzazione del progetto grazie alle specifiche competenze settoriali intrinseche alla stessa natura dei soggetti partner appartenenti al Mondo della Scuola, del Lavoro e del Terzo Settore. Il carattere innovativo delle attività progettuali di ASL si esprime attraverso una co-progettazione tra i diversi soggetti coinvolti, con un riconoscimento di pari dignità del processo di insegnamento/apprendimento sviluppato in ambito scolastico ed extrascolastico.

I diretti beneficiari del progetto sono c i r c a 5 0 alunni e gli studenti dell’I.I.S. “G.Galilei” di Jesi frequentanti il Liceo delle Scienze Umane Indirizzo Economico Sociale.

 

Gli Obiettivi specifici del progetto sono:

  • Potenziare percorsi di orientamento al Mondo del Lavoro ed in particolare nel settore dei servizi socio-educativi, inteso come comprensione delle proprie attitudini.

  • Promuovere momenti informativi e formativi curriculari per avvicinare concretamente i giovani alle tematiche del lavoro e alle tematiche di loro interesse, rafforzando la motivazione allo studio.

  • Sostenere la connessione e di un proficuo rapporto di confronto e di coordinamento tra Mondo della Scuola e Mondo del lavoro (equipe multidisciplinare, moduli formativi integrati e innovativi di teoria e pratica all'interno del contesto scolastico).

  • Promozione di incontri tra personale scolastico coinvolto e i responsabili dei soggetti ospitanti gli stage al fine di una reciproca conoscenza e condivisione di intenti.

  • Supportare l'aspetto motivazionale dei giovani attraverso la presenza attiva del mondo delle imprese, volendo favorire l'acquisizione di competenze e conoscenze in merito all'inserimento e alla responsabilizzazione in contesti lavorativi, legati alle discipline e ai saperi del loro corso di studi.

  • Favorire la conoscenza dei contesti lavoratividel loro funzionamento e della loro organizzazione.

  • Potenziare le competenze di cittadinanza attiva, conoscenze e strumenti che possano favorire comportamenti socialmente e civilmente responsabili al fine di essere il motore di cambiamento della propria società, quindi anche nel mondo del lavoro.

  • Sperimentare percorsi efficaci di work experience facilitando l'integrazione tra Mondo della Scuola e Mondo del lavoro e delle competenze di entrambi.

  • Sperimentare modalità formative in azienda complementari a quelle curriculari e acquisire competenze maturate sul campo.

    • Supportare l'inserimento efficace e positivo dei giovani destinatari durante le work experience sviluppando le competenze dei tutor aziendali che li affiancheranno. 

 

 

 

CONTATTI


Romina Boraso: r.boraso@cooss.marche.it

Silvia Benigni: s.benigni@cooss.marche.it 

Scarica la scheda del Progetto

COME CONTATTARCI




TORNA AI PROGETTI