scrolla verso il basso

L’attività dell’area Ricerca del Dipartimento è prevalentemente di studio e prevenzione dei fenomeni sociali, attraverso la realizzazione di progetti finanziati da programmi comunitari, nazionali, regionali e da fondi messi a disposizione da leggi di settore. Dal 2012 il Dipartimento è accreditato come Ente di Ricerca presso l’Anagrafe Nazionale delle Ricerche del MIUR.

I ricercatori di COOSS Marche possiedono un importante background nelle attività di raccolta e analisi dei bisogni, sperimentazione di soluzioni innovative e gestione di processi complessi.

Negli ultimi vent’anni, il Dipartimento ha partecipato, in qualità di coordinatore e/o di partner di consorzio, a progetti pilota e di sperimentazione all’interno dei principali programmi europei.

 

Scopri cosa facciamo e cosa puoi fare tu con noi!

Scarica la Guida del Dipartimento Ricerca e Formazione
PROGETTI IN CORSO
SELEZIONA UNO O PIÙ FILTRI PER MIGLIORARE LA RICERCA

AMBITO GEOGRAFICO

PROGRAMMA

AREA TEMATICA

NOME
PROGRAMMA
STATO
AMBITO GEOGRAFICO
PROGRAMMA: Daphne - Priority reference: 4.1.1 Rights of victims of violence (RoV)
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

La diffusione incrementale del bullismo è sintomatica dell’incapacità della società di di affrontare efficacemente il fenomeno e di garantire la tutela dei diritti i dei minori.

Il progetto EAN mira a:

  • analizzare le origini sociali e le dimensioni del fenomeno,
  • sviluppare una strategia concreta ed europea di prevenzione e lotta al bullismo,
  • sostenere la partecipazione attiva dei minori, sulla base di valori collettivi piuttosto che sulla base di atteggiamenti individuali.

 

I diretti beneficiari del progetto sono i minori vittime di bullismo sia all’interno del loro ambiente scolastico  che in un più ampio contesto sociale, ma anche gli autori di atti di bullismo e i cosiddetti “osservatori”.

I beneficiari indiretti sono gli insegnanti, i genitori, le agenzie governative, gli enti pubblici, le NGO, ai quali sono rivolti alcuni dei risultati del progetto.

Il progetto coinvolge 17 partner di 12 Stati membri dell'Unione Europea e ha un suo sito ufficiale.

 

Guarda il video.

 

Scheda del progetto: EAN
EAN leaftlet Italiano
EAN articolo conferenza
EAN Conference - Articolo Italiano
PR Network Establishment - Italiano

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Regione Marche
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Nazionali/Regionali

Il progetto riguarda servizi di intermediazione e di gestione pensati per favorire l’inclusione socio-lavorativa di persone sottoposte a provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria. Il proposito è quello di realizzare 15 percorsi di inserimento socio-lavorativo in favore di detenuti, detenute e persone in esecuzione penale esterna.

Ad una fase iniziale di Orientamento Professionale, farà seguito l’inserimento in azienda, che verrà monitorato attraverso un tutoraggio personalizzato.                                                 

Il progetto prevede l'erogazione di bonus economici, tra i 5 mila e i 7 mila euro una tantum, per le aziende ospitanti che assumono i borsisti.

 

Scheda del progetto: Servizi di intermediazione
Il manifesto del progetto
Avviso per la presentazione di domande di partecipazione da parte delle imprese
Schema di domanda per la candidatura
Proroga all'avviso di domanda per le imprese

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: IPA Adriatic CBC
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

Il Welfare Mix è il modello principale di Stato Sociale promosso in alcuni paesi dell'Europa, ma ancora poco diffuso nei territori dell'Adriatico orientale, dove l'amministrazione centrale ha il ruolo principale nel governare e pianificare il sistema di welfare e di finanziamento per lo stesso.

 

AWM (Adriatic Welfare Mix) ha lo scopo di valorizzare le opere e i servizi esistenti realizzati nei paesi dell’area orientale adriatica, al fine di stimolare e accelerare la riforma regolamentare in corso proponendo un modello sostenibile di welfare. Adriatic Welfare Mix intende promuovere  un sistema di welfare efficiente e di qualità, oltre a realizzare un modello di imprenditoria sociale armonizzando l’offerta di lavoro professionale con la domanda di servizi sociali. Inoltre i partner di progetto intendono affrontare le esigenze dei gruppi locali di giovani a rischio, al fine di sostenere la loro transizione dalla scuola secondaria alla forza lavoro, aumentando così il loro accesso alle opportunità di impiego e la loro inclusione sociale.

 

Tra i risultati di progetto è prevista la creazione di un Osservatorio Sociale dell’Adriatico, in grado di sostenere i governi locali nel monitorare e raccogliere i dati necessari per intervenire efficacemente sulle politiche sociali e migliorare i servizi erogati nei territori coinvolti.

 

Per maggiori informazioni è consultabile il sito ufficiale del progetto.

Comunicato stampa - Progetto AWM
Scheda del progetto: AWM
Depliant - Progetto AWM

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: USSM MARCHE
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Nazionali/Regionali

Il progetto “Ipotesi di lavoro”, finanziato e realizzato in collaborazione con l’USSM delle Marche, intende sviluppare percorsi di formazione personalizzati in favore di giovani a rischio.

Quindi, a seguito dell’Orientamento Professionale, e la conseguente messa a punto di Piani di Intervento Personalizzati, si realizzeranno percorsi formativi in azienda.

L’ottica del progetto prevede lo sviluppo di percorsi attraverso sinergie tra pubblico e privato. Infatti, sarà affidato all’USSM della Regione Marche il compito di individuare i ragazzi da inserire nel progetto, mentre sarà compito di COOSS Marche, soggetto accreditato dalla Regione Marche quale Agenzia di Formazione e Servizio  per il Lavoro, progettare ed implementare i percorsi formativi.

Scarica la scheda del progetto IPOTESI DI LAVORO

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Unione Europea
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

Il progetto si propone di favorire partecipazione sociale, formazione e inclusione nel mondo del lavoro di giovani a rischio di Lauro di Freitas (Stato di Salvador di Bahia – Brasile).

Più nello specifico, il progetto si propone di prevenire fenomeni in ingresso nel circuito dell’uso e traffico di droga, nonché nel giro della prostituzione di giovani che appartengono ad una delle comunità più povere del Brasile. Per raggiungere questo fine il progetto promuove da una parte la creazione di sinergie tra organizzazioni no profit, associazioni religiose, enti pubblici, aziende del territorio di Lauro di Freitas, dall’altra favorisce l’espressione artistica dei giovani e tenta di coinvolgerli in percorsi di istruzione e formazione. Infine, il progetto si propone di realizzare interventi di interscambio (in Brasile e in Italia) rivolti sia ai giovani che agli operatori nell’ambito dell’educazione con la finalità di promuovere il dialogo e il confronto con realtà differenti.

 

Gli obiettivi del  progetto sono:

1 - costituzione di una rete di soggetti del territorio di Lauro di Freitas che lavorano con i giovani in situazione di vulnerabilità;

2 - promuovere l’espressione artistica dei giovani a rischio;

3 - favorire protagonismo giovanile e cittadinanza attiva;

4 - promuovere la formazione professionale dei giovani a rischio in segmenti specifici del mercato;

5 - sostenere percorsi di inclusione nel mondo del lavoro di giovani a rischio;

6 - prevenire fenomeni quali uso di droga, AIDS, gravidanze in età adolescenziale;

7 - rinforzare la professionalità degli operatori

 

CONTATTO IN COOSS

Francesca Scocchera

Tel. +39 071 501031

Fax. +39 071 50103206

E-mail. f.scocchera@cooss.marche.it

Scarica la scheda del progetto

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: USSM MARCHE
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Nazionali/Regionali

Scarsità di percorsi di formazione con applicazioni pratiche e difficoltà di accesso al mercato del lavoro sono elementi che favoriscono l’emersione di comportamenti devianti da parte dei giovani.

Il progetto “Rampe di lancio”, finanziato dal Comune di Ancona e realizzato in collaborazione con l’USSM delle Marche, intende sviluppare percorsi di formazione personalizzati in favore di giovani a rischio.

Quindi, a seguito dell’Orientamento Professionale, e la conseguente messa a punto di Piani di Intervento Personalizzati, si realizzeranno percorsi formativi in azienda.

L’intervento prevede lo sviluppo di percorsi attraverso sinergie tra pubblico e privato. Infatti, sarà affidato all’USSM il compito di individuare i ragazzi da inserire nel progetto, a COOSS Marche, soggetto accreditato dalla Regione Marche quale Agenzia di Formazione e Servizio per il Lavoro, progettare ed implementare i percorsi formativi.

Scarica la scheda del progetto "Rampe di Lancio"

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

AdriHealthMob si occupa della priorità strategica dei servizi di trasporto sostenibili, con particolare attenzione al settore della Salute e della Cura, dove la mobilità è in aumento e mostra un enorme potenziale in ambiente cross-border. Il progetto è finalizzato allo sviluppo di servizi di trasporto sostenibili, modelli e schemi di indirizzamento di un sistema sanitario e di assistenza transfrontaliera, in tutta l'area adriatica. Attraverso il coinvolgimento dei beneficiari del progetto e la realizzazione del piano di lavoro, AdriHealthMob riuscirà a rendere i servizi trasporti per la salute e la cura più sicuri, più razionali, collegati, funzionali e intelligenti. 

 

SITO DEL PROGETTO: www.adrihealthmob.eu

 

CONTATTI COOSS:

Francesca Scocchera

f.scocchera@cooss.marche.it

 

Ilir Qose

i.qose@cooss.marche.it

 

Lorenza Lupini

l.lupini@cooss.marche.it

 

Sascha Smerzini

s.smerzini@cooss.marche.it

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Fondazioni
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Nazionali/Regionali

Il progetto “Con…tatto 2”, finanziato dalla Fondazione CariVerona, intende sviluppare percorsi di formazione individualizzati che permettano ai soggetti più motivati di mettersi alla prova.

Con questo fine, prevede di consolidare la rete pubblico-privata che ha avuto inizio con il progetto Con…tatto.

Attraverso un tavolo di coordinamento in grado di individuare le persone più adatte a sostenere un percorso di inserimento lavorativo, la definizione e condivisione di un percorso individualizzato che prevede l’inserimento in corsi di formazione, l’attivazione di tirocini formativi, il ricorso di a misure che facilitino l’ingresso nel mondo del lavoro (pagamento di patenti di guida, di percorsi di istruzione,…), si promuovono percorsi di formazione professionale e inclusione lavorativa.

L’ottica del progetto è aprire la strada a nuovi sistemi di welfare che mirino all’emersione da una condizione di indigenza e assistenza delle persone motivate che dispongono di idonee risorse. Queste persone, peraltro, avviate al lavoro, partecipano ai costi della collettività da una parte, riducono i costi dell’assistenza dall’altra.

 

 

 

Gli obiettivi del progetto sono:

• accrescere le competenze degli operatori dei servizi pubblici e privati;

• potenziare la capacità di inserimento e di reinserimento lavorativo delle persone in situazione di grave svantaggio sociale;

• sperimentare nuovi servizi che vadano a colmare lacune o a dare risposta a nuove esigenze;

• sensibilizzare associazioni di categoria, imprese, società civile;

• offrire occasioni di lavoro ai destinatari del progetto;

• favorire il rafforzamento delle competenze dei destinatari del progetto.

 

Per informazioni più dettagliate consulta il sito ufficiale: www.contatto2.it

Scheda completa del progetto Contatto 2

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Lifelong Learning Programme
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

Ridurre la Discriminazione LGBT e Valorizzare la Diversità nel posto di lavoro. Strumenti di Counseling e Formazione per Imprese.

 

In diversi Paesi EU molte persone vengono stigmatizzate a causa del proprio orientamento sessuale o della propria identità di genere, nella società, a scuola, ma anche nel mondo del lavoro. E’ necessario migliorare la posizione di lavoratori e lavoratrici LGBT per ridurre e contrastare il disagio che vivono nella vita professionale. A partire dal kit Crossing Diversity, realizzato attraverso il precedente progetto LLP-Ldv-TOI EURIALO, si propone l’adeguamento degli strumenti e delle metodologie del prodotto di partenza, rivolgendoli ad Esperti di Risorse umane, consulenti di azienda, imprenditori/trici affinché possano acquisire le competenze necessarie per introdurre o migliorare politiche e pratiche di Diversity LGBT nei luoghi di lavoro.

 

Obiettivi del progetto 

Fornire nuove competenze alle imprese affinché sviluppino una nuova dimensione della diversità che incoraggi la valorizzazione delle differenze legate all’orientamento sessuale come una risorsa produttiva, dotando le aziende di strumenti efficaci per introdurre ed attuare politiche e pratiche di Diversity.

Promuovere e gestire la diversità nella forza lavoro, sia nelle grandi che nelle PMI.

Promuovere l'integrazione tra IFP e imprese per rendere i sistemi di IFP e di qualifiche più rispondenti alle esigenze del Mercato del Lavoro.

 

Contatto in Cooss: 

Dott.ssa Francesca Scocchera

e.mail: ricerca4@cooss.marche.it

Scheda progetto Diversities@Work

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Fondazione Cariverona
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Nazionali/Regionali

Il progetto nasce dall’idea di creare una condivisione di interventi e un’integrazione tra i soggetti che nel territorio cittadino si occupano di inserimenti lavorativi.

In questi ultimi anni di crisi socio-economica e di riduzione dei trasferimenti nazionali e locali, le risorse per le borse lavoro sono comunque rimaste importanti e gli effetti giudicati efficaci, tuttavia nel comune di Ancona e nei territori limitrofi non esistono tavoli istituzionali (pubblico-privati) che governino questi processi. Esistono piuttosto organizzazioni con professionalità proprie impegnate nella gestione di specifici sevizi e progetti (Centro per il Lavoro Guidato, Associazione Contatto,…).

Il progetto si propone l’istituzionalizzazione di un “centro per l’integrazione socio-lavorativa di persone vulnerabili” con lo scopo di migliorare e coordinare gli interventi di inclusione socio-lavorativa di persone svantaggiate.

Scarica la scheda del progetto "Ancona: la città...in comune"

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: ERSMUS Plus - Strategic Partnership VET
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

Il volontariato d’Impresa (Corporate Volunteering - CV)  è una strategia legata alla Responsabilità Sociale d’impresa. Secondo "Business in the Community" può essere definito come "attività di volontariato e impegno personale da parte dipendenti, non retribuiti, in questioni sociali e volti al bene della comunità locale e della società nel suo complesso".

Queste attività includono: mentoring e coaching, programmi di formazione e di trasferimento delle conoscenze, apprendimento e formazione sul luogo di lavoro, servizio alla comunità, progetti di promozione o di aiuto in eventi o attività sociali.

 

Il progetto CVPlus vuole offrire l'opportunità di mettere in sinergia le realtà aziendali e le scuole e/o enti di formazione , così da colmare il divario tra il mondo lavoro e il mondo dell’educazione  attraverso lo sviluppo di strumenti e guide metodologiche per la realizzazione di attività e programmi di CV per le imprese e gli enti di formazione/istruzione.

 

 

Tra i benefici attesi:

  • Per i centri di formazione, il lavoro in comune con le aziende fornisce nuove prospettive e conoscenze attraverso l’esperienza diretta della realtà aziendale. Esso fornisce anche una visione aggiornata sulle capacità e competenze che mercato del lavoro richiede
  • Per le imprese, tale collaborazione contribuisce a migliorare la condivisione e valorizzazione delle competenze dei dipendenti (come ad esempio: auto-gestione, organizzazione, capacità di comunicazione, creatività, lavoro di gruppo, etc.) come a mettere in rilievo l’immagine stessa dell’azienda in un’ottica di strategia di CSR

 

 

L'obiettivo generale del progetto CV PLUS è di contribuire a migliorare e rendere sostenibile il collegamento tra il mondo dell'istruzione e delle imprese tramite la promozione di iniziative di volontariato d'impresa, attività strettamente legata alle strategie di Corporate Social Responsibility - CSR.

 

Obiettivi specifici di CV PLUS per contribuire alle priorità e goal del programma Erasmus Plus sono:

 

  • Promuovere la cooperazione trans-settoriale rafforzando le sinergie tra mondo dell’istruzione e imprese
  • Rafforzare la cooperazione tra imprese e settore educativo/formativo
  • Promuovere l'applicazione di pratiche innovative comuni nei settori dell'istruzione
  • Migliorare le capacità di gestione del personale aziendale e delle organizzazioni attive nel campo dell'istruzione attraverso l'attuazione di pratiche CV.

 

 

CONTATTI

Lorenza Lupini

l.lupini@cooss.marche.it

 

Romina Boraso

r.boraso@cooss.marche.it

Scarica la scheda del progetto

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Unione Europea
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

ABSTRACT:

 

Il progetto MENS intende promuovere il ruolo dello sport e dell'esercizio fisico nella prevenzione e nel trattamento delle malattie mentali. Ad oggi non esiste una documentazione esaustiva e diffusa sull'importanza e sugli effetti dello sport nelle malattie mentali  e mancano politiche intersettoriali specifiche per incoraggiare l'integrazione delle attività sportive nei processi di riabilitazione dei pazienti mentali. Occorre inoltre considerare la mancanza di esperienza degli operatori sanitari nell'integrazione delle attività sportive nelle attuali cure e lo stigma ancora associato alle attuali procedure terapeutiche.

 

 

OBIETTIVI:

 

  • REALIZZARE una compagna di sensibilizzazione sul valore dello sport a supporto della salute mentale
  • CONTRIBUIRE alla definizione di politiche a sostegno dello sport e dell’attività fisica come strumenti preventivi
  • COSTITUIRE un Network Europeo, quale strumento di connessione fra sport e salute mentale

 

 

MATERIALI:

 

 

 

CONTATTI  IN COOSS:

 

Francesca Cesaroni       f.cesaroni@cooss.marche.it

Mara Morici                  m.morici@cooss.marche.it

 

 

 

 

SCARICA LA SCHEDA DEL PROGETTO MENS (Italiano)
SCARICA LA SCHEDA DEL PROGETTO MENS (Inglese)
SCARICA GLI ATTI DELLA CONFERENZA FINALE DEL PROGETTO MENS (Inglese)
SCARICA IL POSTER DEL PROGETTO MENS (Italiano)
SCARICA IL LEAFLET DEL PROGETTO MENS (Italiano)
SCARICA IL POSTER DELL'EVENTO "LIFE IS LIKE A BIKE" PROGETTO MENS (Italiano)
SCARICA IL COMUNICATO STAMPA DELL'EVENTO "LIFE IS LIKE A BIKE" PROGETTO MENS (Italiano)
SCARICA LA T-SHIRT DELL'EVENTO "LIFE IS LIKE A BIKE" PROGETTO MENS
SCARICA I POLICY PAPERS DEL PROGETTO MENS (Italiano)

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Erasmus +
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

50+ Childcarer” è un progetto che mira a mettere le donne in condizione di trasferire le abilità e le conoscenze acquisite in anni di lavoro domestico in una nuova carriera significativa in campo familiare.

Per ottenere questo, il progetto ha riunito un consorzio di esperti di diverse aree e provenienti da tutta Europa al fine di scambiare buone prassi e idee per sviluppare un corso professionale come modello universale di formazione per nuova figure di assistenza all’infanzia, dedicato a donne di età compresa tra i 50 e i 64 anni.
Il corso includerà:

  • Orientamento in merito alle caratteristiche e alle competenze necessarie per poter lavorare nell’ambito dell’assistenza all’infanzia nei paesi partner

  • Metodi per accertare l’adeguatezza dei candidati al lavoro di assistenza all’infanzia

  • Una revisione dei contenuti suggeriti per i moduli del corso 

50+ Childcare - Scheda del progetto

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: ERSMUS Plus - Strategic Partnership VET
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

PRESENTAZIONE

Il progetto STEP4-SFC è pensato come continuazione di un precedente progetto sui saper far comportamentali o competenze trasversali - progetto OPC-SFC - con l’obiettivo di renderlo ancor più mirato alla formazione dei formatori professionali.

 

STEP4-SFC vuole offrire strumenti specifici e sistematici per approfondire e migliorare le competenze dei formatori professionali per adulti, offrendo loro strumenti e soluzioni operative utili alla loro attività didattica.

 

Di particolare importanza la digitalizzare degli strumenti precedentemente sviluppati dal Progetto OPC-SFC, al fine di semplificarne e velocizzarne l’utilizzo e rendere maggiormente operativi i moduli formativi, per raggiungere e sensibilizzare un pubblico maggiore.

 

 

PERIODO E DURATA

Novembre 2016 – Ottobre 2018 (24 mesi)

 

 

OBIETTIVI

L'obiettivo generale del progetto STEP4-SFC è quello di offrire strumenti per l’apprendimento e miglioramento delle competenze trasversali ai formatori professionali per adulti, così da renderne più effettivo ed efficace il trasferimento e applicazione nei diversi settori.

 

Obiettivi specifici di STEP4-SFC sono:

  • Sensibilizzare formatori e allievi sull'importanza delle competenze comportamentali (clip video, presentazioni interattive, etc.)

  • Creare consapevolezza sui vantaggi dell’utilizzo delle competenze trasversali, in particolare in situazioni professionali (attraverso interviste personali, moduli di sensibilizzazione, ecc)

  • Realizzare attività didattiche relative al follow-up (creazione di una “comunità” di scambio buone prassi per formatori professionisti e non)

  • Promuovere l'applicazione di pratiche innovative comuni nei settori dell'istruzione

  • Favorire l’inserimento e l’occupabilità nel mondo del lavoro

 

 

CONTATTI

Lorenza Lupini - l.lupini@cooss.marche.it

Francesca Scocchera - f.scocchera@cooss.marche.it
 
 
 
Scheda Progetto di Ricerca STEP4-SFC
STEP4 - SFC Research Project Form

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Fondazione Cariverona
STATO: In corso
AMBITO GEOGRAFICO: Nazionali/Regionali
ABSTRACT:

 

Il progetto A.S.L.forL.E.S. in progress è cofinanziato dalla Fondazione Cariverona. Si propone di sostenere modelli di alternanza scuola/lavoro volti all’inclusione socio-lavorativa.
Il progetto nasce in osservanza
di quanto definito dalla nuova legge 107 cd della “Buona Scuola” e il contesto di riferimento si avvale dell’esperienza di successo derivata dal precedente progetto “A.S.L.forL.E.S” sempre finanziato dalla Fondazione Cariverona.

Il partenariato apporta un valore aggiunto alla realizzazione del progetto grazie alle specifiche competenze settoriali intrinseche alla stessa natura dei soggetti partner appartenenti al Mondo della Scuola, del Lavoro e del Terzo Settore. Il carattere innovativo delle attività progettuali di ASL si esprime attraverso una co-progettazione tra i diversi soggetti coinvolti, con un riconoscimento di pari dignità del processo di insegnamento/apprendimento sviluppato in ambito scolastico ed extrascolastico.

I diretti beneficiari del progetto sono circa 70 studenti dell’I.I.S. “G.Galilei” di Jesi frequentanti il Liceo delle Scienze Umane Indirizzo Economico Sociale.
Alla luce delle nuove direttive di legge e dell’aumento delle ore di Alternanza Scuola Lavoro previste per i licei, il progetto vuole garantire esperienze di particolare rilievo che vedono l’Istituto Scolastico collaborare fattivamente con i servizi e le aziende locali per la realizzazione di attività di A.S.L. di concreto interesse a livello scolastico, territoriale e aziendale.

I percorsi di ASL sono progettati su più annualità per favorire nei giovani una più ampia conoscenza del mondo del lavoro, unitamente ad una crescente consapevolezza delle proprie attitudini: percorsi formativi per le classi terze (di ampio respiro e concreta significatività sia per la scuola che per l’impresa) e realizzazione di stage che coinvolgono gli studenti ammessi alla classe quarta. Il percorso è dunque biennale. Il primo anno ha valore propedeutico, formativo ed orientativo con lezioni in aula e con esperti provenienti dal Mondo del lavoro, della cooperazione e del Terzo Settore, che hanno come obiettivo l’acquisizione di elementi normativi, organizzativi, comportamentali, relazionali e orientativi. Nel secondo anno l’alternanza prosegue con la fase di realizzazione di stage e con il rilascio di attestati sostenendo l’acquisizione di competenze che promuovono un buon inserimento nella rete sociale locale, risultando quindi spendibili nel Mondo del Lavoro. Viene inoltre proposto un percorso di formazione dedicato ai tutor aziendali e scolastici coinvolti nelle attività di ASL, una formazione congiunta e specifica che permette di essere in grado di riconoscere, condividere e trasferire efficacemente le competenze professionali e lavorative agli stagisti. Le azioni del progetto garantiscono continuità a percorsi già condotti da diversi anni e di arricchire la proposta formativa teorica e pratica, rendendola attuale e allineandola ai nuovi bisogni emergenti dal contesto a cui si riferisce, garantendo esperienze significative e professionalizzanti, che possono rappresentare “buone prassi” da assumere a riferimento.

 

 

OBIETTIVI:

 

Gli Obiettivi specifici del progetto sono:

  • Potenziare percorsi di orientamento al Mondo del Lavoro in diversi ambiti di interesse, compresa l’aerea Economico- Sociale, inteso come comprensione delle proprie attitudini.

  • Promuovere momenti informativi e formativi curriculari per avvicinare concretamente i giovani alle tematiche del lavoro e alle tematiche di loro interesse, rafforzando la motivazione allo studio.

  • Sostenere la connessione e un proficuo rapporto di confronto e di coordinamento tra Mondo della Scuola e Mondo del lavoro (equipe multidisciplinare, moduli formativi integrati e innovativi di teoria e pratica all'interno del contesto scolastico).

  • Realizzare momenti di confronto e valutazione da parte dei docenti del Consiglio di Classe sull’intero percorso di ASL di ogni studente.

  • Promozione di incontri tra personale scolastico coinvolto e i responsabili dei soggetti ospitanti gli stage al fine di una reciproca conoscenza e condivisione di intenti.

  • Supportare l'aspetto motivazionale dei giovani attraverso la presenza attiva del mondo delle imprese, volendo favorire l'acquisizione di competenze e conoscenze in merito all'inserimento e alla responsabilizzazione in contesti lavorativi, legati alle discipline e ai saperi del loro corso di studi.

  • Favorire la conoscenza dei contesti lavoratividel loro funzionamento e della loro organizzazione.

  • Sperimentare e promuovere la formazione dei tutor aziendali e scolastici sul territorio di riferimento.

  • Sperimentare percorsi efficaci di work experience facilitando l'integrazione tra Mondo della Scuola e Mondo del lavoro e delle competenze di entrambi.

  • Sperimentare modalità formative in azienda complementari a quelle curriculari e acquisire competenze maturate sul campo, supportando l'inserimento efficace e positivo dei giovani destinatari.

 

 

CONTATTI  IN COOSS:

 

Romina Boraso: r.boraso@cooss.marche.it

Silvia Benigni: s.benigni@cooss.marche.it

Arianna Paoletti: a.paoletti@cooss.marche.it

 

COME CONTATTARCI




PROGRAMMA: Erasmus +
STATO: Terminato
AMBITO GEOGRAFICO: Internazionali/Europei

ABSTRACT:

In Turchia, la mancanza di un adeguato lavoro di re-inserimento sociale dei detenuti determina un tasso di recidiva, e conseguente rientro in prigione, superior a molti paesi europei.

Migliorando la profesionalità degli agenti di custodia si può favorire il livello di re-integrazione dei detenuti.  Attraverso l’esperienza dei partner, il  progetto intende individuare le competenze professionali da trasferire e da migliorare. Successivamente verranno delineati e testati dei moduli formativi in grado di promuovere l’acquisizione di tali competenza. 

 

OBIETTIVI:

L’obiettivo principale del progetto consiste nel favorire il re-inserimento sociale dei detenuti attraerso la definizione di percorsi formativi specifici rivolti alle guardie carcerarie. 

 

ATTIVITÀ:

Le attività previste nel progetto sono:

  1. realizzazione di una ricerca finalizzata alla definizione delle competenze fondamentali che le guardie carcerarie devono possedere;

  2. definizione di un percorso formativo rivolto al personale penitenziario in grado di colmare il gap tra la situazione attuale e quella prospettata;

  3. realizzazione di un’azione pilota inerente l’implementazione dei percorsi formativi messi a punto.  

 

 

CONTATTI:

Francesca Cesaroni

Tel. +39 071 50103212

Fax. +39 071 50103206

Mail. f.cesaroni@cooss.marche.it

 

 

SCARICA LA SCHEDA DEL PROGETTO ERASMUS+ ITALIANO
DOWNLOAD THE ERASMUS+ ENGLISH PROJECT

COME CONTATTARCI




ARCHIVIO PROGETTI